ENERGIA RINNOVABILE

English: Sheep sheltering from the May sun in ...

Image via Wikipedia

Da un punto di vista energetico, la nostra società dipende da combustibili fossili e materiali radioattivi che si esauriranno in meno di un secolo. La prima preoccupazione deve essere dunque quella di trovare fonti di energia rinnovabile. L’energia rinnovabile è definita come quel tipo di energia infinitamente rinnovabile nella scala dei tempi umani (che sono limitati, per quanto relativamente lunghi), l’utilizzo della quale non pregiudica le risorse naturali per le generazioni future. Ecco le principali fonti di energia rinnovabile:

ENERGIA RINNOVABILE

  • solare
    • centrale solare
      • fotovoltaica
      • termica
  • eolica
    • centrale eolica
  • geotermica
    • centrale geotermica
  • idrica
    • centrale idroelettrica
    • marina
  • cinetica
    • Pelamis                                                  (acqua vettore)
    • OWC (Oscillating Water Column)       (vento vettore)
  • termica
    • centrale talassotermica
  • osmotica
    • centrale osmotica
  • chimica
    • composter

 CENTRALE SOLARE FOTOVOLTAICA: Le onde elettromagnetiche provenienti dal sole sono convertite in energia elettrica tramite l’effetto fotovoltaico sui moduli fotovoltaici appunto.

CENTRALE SOLARE TERMODINAMICA: Le onde elettromagnetiche giungono sui moduli solari e vengono riflesse su un involucro metallico contenente un liquido, che si scalda fino all’ebollizione. Una volta diventato gas, un sistema turbina-alternatore converte la sua energia cinetica in corrente elettrica. I pannelli solari sono di solito specchi piatti eliotropi oppure parabolici, in modo che il fuoco rimanga sempre il contenitore del liquido. L’unico effetto negativo delle centrali solari è di tipo paesaggistico, poiché occupano vasti spazi. Una soluzione può essere l’impiego di piccoli moduli solari decentrati, in questo modo si noterebbero di meno. Sono già in uso i pannelli solari (sia fotovoltaici che termodinamici) sui tetti delle case, ma anche in quel caso il danno estetico è pesante. Sono state inventate allora le cosiddette “tegole solari”, tegole rivestite di una pellicola fotovoltaica di colore blu. Rimangono molto diverse dalle “classiche” tegole italiane di color marrone, ma il danno estetico è notevolmente ridotto. Si spera che in futuro la ricerca tecnologica sia in grado di assecondare anche i canoni estetici architettonici

TURBINA EOLICA:  L’energia eolica, di tipo cinetico, è convertita in corrente elettrica grazie ad un sistema pale-alternatore. Le pale possono ruotare attorno ad un asse verticale oppure orizzontale, molte turbine sono eoliotrope. Recentemente è stata inventata una turbina le cui pale sono agganciate a palloni aerostatici mossi dall’azione del vento. Alcune nazioni europee come U.K. e Spagna hanno deciso di costruire turbine eoliche off shore,   ovvero ad alcuni Km dalla costa, dove il vento ha una velocità molto maggiore. Gli effetti negativi delle turbine eoliche sono l’aleatorietà del vento, un lieve inquinamento acustico (che potrebbe influire negativamente sulla fauna del luogo), possibili disagi nell’uso di radar nell’area circostante, e ovviamente un grande impatto paesaggistico. Recentemente si stanno progettando turbine eoliche dalle dimensioni ridotte per limitare l’impatto paesaggistico, ma bisogna tener conto che nel caso delle turbine eoliche, solitamente il rendimento è direttamente proporzionale alle dimensioni dell’impianto, così una turbina di grandi dimensioni genera la stessa energia di diverse turbine più piccole. Si stanno allora progettando delle turbine eoliche con pale meno visibili e cromaticamente meno in contrasto con il paesaggio circostante.

CENTRALE GEOTERMICA:  L’energia cinetica dei vapori provenienti dalle sorgenti d’acqua del sottosuolo è convertita in corrente elettrica da un sistema turbina-alternatore. Se nel sottosuolo è presente calore ma non sono presente sorgenti d’acqua, allora l’acqua può essere immessa mediante pompe. L’Italia vanta un grande primato, infatti il primo impianto geotermico al mondo fu quello di Larderello, costruito per il volere del principe Piero Ginori-Conti, che a quei tempi era in grado di accendere 5 lampadine, e oggi produce 4*10^9 KW*h all’anno. Il problema principale è quello paesaggistico, viste le dimensioni della centrale, il secondo problema è l’odore sgradevole di “uova marce”, che comunque non arreca danno alla salute umana, anzi, questi gas hanno effetti positivi sul sistema respiratorio.

CENTRALE IDROELETTRICA:  L’energia potenziale gravitazionale dell’acqua nelle dighe si trasforma in energia cinetica scendendo a valle e in corrente elettrica se  convogliata in un sistema turbina-alternatore. L’energia idroelettrica è disponibile in tempi molto brevi, a differenza di altre  fonti di energia, ed è dunque utilizzata per bilanciare le piccole variazioni di tensione elettrica dovute all’uso domestico. E’ per questo che di notte l’acqua scesa a valle viene ripompata nella diga. Per farlo si usa l’alternatore, che diventa un motore se viene fornita energia. Tra lago a monte e turbina si inserisce un pozzo piezometrico per evitare gli effetti del “colpo d’ariete”. Prima di costruire una diga è necessario uno studio scrupoloso della stabilità dei versanti, per evitare tragedie come quella del Vajont. Nella diga sono necessarie sistematiche operazioni di dragaggio per l’accumulo di detriti. Il problema più grave è la diminuzione del flusso di detriti a valle e il conseguente fenomeno di erosione.

PROGETTO “PELAMIS”: è una centrale costituita da una struttura che viene mossa dalle onde marine e che trasforma l’energia cinetica marina in corrente elettrica grazie ad un sistema pistone-generatore.

OWC (oscillating water column): E’ una centrale costituita da una struttura in cui si forma un movimento d’aria dovuto alle onde marine, questo movimento è convertito in corrente elettrica grazie ad un sistema turbina-alternatore. Si utilizzano turbine Wells, che mantengono lo stesso verso di rotazione anche quando si inverte il verso del movimento d’aria. Queste ultime due centrali hanno come inconveniente un lieve inquinamento acustico, potenzialmente dannoso per la fauna acquatica, anche se sono già in corso studi per ridurlo.

CENTRALE OSMOTICA: E’ un progetto sperimentale dei Paesi Bassi: la centrale sfrutta il gradiente salino che si crea tra l’acqua marina e l’acqua dei corsi d’acqua attraverso una membrana di plastica polietilene modificata elettricamente. La potenza massima ottenuta è stata di 50KW e quindi questo tipo di centrale avrà presto un uso commerciale.

CENTRALE TALASSOTERMICA: E’ una centrale in via sperimentale che utilizza la differenza di temperatura che si trova tra la superficie degli oceani e quella che si trova in profondità per produrre energia.

COMPOSTER: E’ una centrale che “composta” i rifiuti organici, si verifica cioè una fermentazione batterica anaerobica i cui prodotti finali sono anidride carbonica, idrogeno molecolare e metano. E’ una centrale a “impatto zero”, infatti anche se il metano prodotto è uno dei principali responsabili dell’effetto  serra, tuttavia questo verrebbe prodotto spontaneamente dai rifiuti anche se questi non venissero introdotti nel composter. Almeno in questo modo il metano prodotto (chiamato anche biogas) può essere utilizzato dall’uomo. E’ necessaria tuttavia una costante vigilanza della decomposizione che altrimenti potrebbe essere causa di danni alla salute umana. Se infatti non si controlla la temperatura e l’umidità dei prodotti compostati possono diffondersi microorganismi patogeni. Il compostaggio è alla base dell’agricoltura ecologica, che altrimenti dovrebbe ricorrere a prodotti chimici (dannosi per l’ambiente e per l’agricoltura stessa nel lungo termine) per rendere fertile il terreno.

Questa voce è stata pubblicata in tecnologia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a ENERGIA RINNOVABILE

  1. foto ha detto:

    L’importanza di invitare gli amici al gruppo No Nucleare – Serpentina di Schietti
    http://www.facebook.com/pages/No-Nucleare-No-Carbone-No-Petrolio-Energia-pulita-rinnovabile/131963010153055

    Ciao a tutti, come va?

    Attraverso il nostro gruppo Facebook il 27 Maggio 2010 abbiamo provato il funzionamento della Serpentina di Schietti, dimostrando che si può dare acqua ed energia gratis a tutto il mondo, che è in atto un complotto globale, che le principali leggi della fisica sono sbagliate e non serve costruire centrali nucleari.

    Abbiamo provato che nessuno dona niente e si attiva gratis, quindi che tutte le principali organizzazioni ecologiste ed umanitarie con grandi spese sono complici del complotto globale tant’è che non parlano di Schietti e boicottano la Serpentina e perciò che bisogna organizzarsi in comitati autonomi.

    Abbiamo provato l’esistenza di milioni di agenti del sistema con lo scopo di eliminare uno a uno i migliori, diffamandoli, perseguitandoli, deviandoli verso il nulla, inducendoli ad utilizzare alcool e droga, creando finte organizzazioni estremiste fuovianti.

    Io, Schietti, sono il promotore della prima campagna globale contro il cambiamento climatico e la povertà dal 1989, forse sono il più importante personaggio vivente.

    Sono l’unico ad offrire la soluzione al cambiamento climatico (prodotto dall’anidride carbonica ormai rilasciata nell’atmosfera e dalla deforestazione) attraverso la raccolta delle foglie di parchi, giardini e boschi per produrre cellulosa. Le foglie lasciate marcire per terra o bruciate negli inceneritori liberano gas serra. Utilizzando le foglie per produrre cellulosa non servirebbe più distruggere le foreste per ottenere carta, scottex, carta igienica.

    La nostra è la pagina più importante di Facebook, e forse di internet, dovete avere il coraggio di invitare tutti i vostri amici con la funzione “suggerisci agli amici” sotto il logos in alto a sinistra nella pagina del gruppo.

    Ogni giorno la situazione sta peggiorando, il cambiamento climatico aumenta, la povertà aumenta, l’inquinamento aumenta, la popolazione aumenta, aumentano i problemi.

    Ho provato a tutti con le mie famose 7 proposte al governo mondiale che per ogni problema esistono soluzioni offerte da grandissimi uomini come me, ma che vengono rifiutate dal governo mondiale. Ho provato che non serve trovare una soluzione per ogni problema. Ci sono già ottime soluzioni per ogni problema, solo che vengono rifiutate, presumibilmente per speculare sulle catastrofi.

    Quindi il nostro gruppo è fautore della ricerca della soluzione al problema che genera tutti gli altri, la causa per cui vengono rifiutate le soluzioni offerte da grandi uomini come me per ogni problema, la causa che porta il governo mondiale a preferire un mondo devastato da guerre, inquinamento, povertà speculando sulle catastrofi.

    Chi troverà la soluzione al problema che genera tutti gli altri, diventerà il più grande uomo di sempre, più di Gesù, Bhudda, Confucio, San Francesco, Maometto, Einstein, Tesla, Archimede, San Paolo, Giulio Cesare, Leonardo da Vinci, Mosè…

    Tutte le altre organizzazioni del mondo sono ancora alla ricerca di una soluzione per ogni problema, noi siamo gli unici che stiamo lavorando alla radice di tutti i mali.

    Invita i tuoi amici, ce la possiamo fare. Magari puoi diventare tu il più grande uomo di sempre.

    Grazie.

    Domenico Schietti
    http://domenico-schietti.blogspot.com

    • Marco Bellante ha detto:

      Gentile Domenico Schietti,
      come potrà immaginare, sono molto scettico riguardo alle sue affermazioni sulla Termodinamica Classica, attualmente al centro dei miei studii.
      Se è vero che la cosiddetta “Serpentina di Schietti” viola il Primo Principio dela Termodinamica Classica, allora mi chiedo perchè lei stia perdendo tempo a discuterne su internet, quando ponendola in atto potrebbe generare energia infinita.
      Aggiungo che non è il caso che la sua ubris scomodi il mio Dio e tutte le altre persone che ha citato per una simile baggianata.
      Vada a studiare.

      Marco Bellante

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...